Riesionlie

  

Riesionlie

 

Gruppo Comunità riesina

  

Città di Riesi

 

Ulteriori informazioni

 

 
 

 

Ulteriori informazioni

 

 

 

 

LENZUOLI BIANCHI PER L'ADDIO A LORENA: "COME IL CAMICE CHE SOGNAVA DI INDOSSARE PER TUTTA LA VITA"
Fonte: today.it - 04/04/2020
TD Redazione
A Favara l'ultimo saluto a Lorena Quaranta, la giovane studentessa di Medicina uccisa martedì dal fidanzato. Il suo paese proverà a vestirsi di bianco. "Bianco come il suo animo puro
Oggi l'ultimo saluto a Lorena Quaranta,  la giovane studentessa di Medicina uccisa martedì dal fidanzato a Furci Siculo, in provincia di Messina. Favara, il suo paese in provincia di Agrigento, proverà a vestirsi di bianco. "Bianco come il suo animo puro, bianco come il colore di quel camice che sognava di indossare per tutta la vita" - ha scritto il sindaco di Favara: Anna Alba. Lorena, 27 anni, tre giorni fa è stata strangolata dal suo fidanzato nella loro abitazione al termine di una lite. Il movente non è stato ancora chiarito.

A.D.P, 28 anni, studente in Odontotecnica e infermiere di Vibo Valentia, dopo il delitto ha chiamato i carabinieri dicendo cose era accaduto nella villetta di via delle Mimose. Avrebbe prima accoltellato poi strangolato la giovane compagna. L'uomo, che ha fatto scena muta davanti al gip, è in carcere.
Favara dice addio a Lorena Quaranta "vestendosi" di bianco. L'idea è stata lanciata dal giornalista favarese Peppe Piscopo. "Ho raggiunto telefonicamente Peppe Piscopo, sposando appieno l'invito rivolto a tutti i nostri concittadini di condividere un messaggio di vicinanza alla famiglia Quaranta, attraverso un lenzuolo bianco steso sui balconi - ha aggiunto il sindaco Anna Alba - Favara ti saluta: ciao dottorè".

Lorena Quaranta avrà la laurea in Medicina. Lo ha annunciato il rettore dell'Università di Messina, Salvatore Cuzzocrea: "Con gli amici ed i colleghi della nostra studentessa abbiamo parlato della possibilità di conferire la laurea in medicina a Lorena e mi sono adoperato con gli uffici per istruire il percorso per arrivare all’approvazione della decisione da parte del Senato Accademico nei prossimi giorni", ha affermato e ha aggiunto, però, che vuole "discutere con la famiglia di Lorena modi e tempi, in altri momenti meno convulsi anche se sempre di grande dolore. Tutta la comunità accademica - ha concluso il Rettore - in silenzio e con grande commozione sta piangendo una nostra brava studentessa che ricorderemo come merita non appena sarà possibile con la riservatezza che ci ha sempre contraddistinto".
Leggi articolo originale dalla fonte

 
Commenta/condividi questo articolo su:  

Riesionlie

  

Gruppo Comunità riesina

  

Città di Riesi

 

 

 

   

 
 
 


© StudioGF Tutti i diritti sono riservati - Richiesta di rettifica - Contatti