Riesionlie

  

Riesionlie

 

Gruppo Comunità riesina

  

Città di Riesi

 

Ulteriori informazioni

 

 
 

 

Ulteriori informazioni

 

 

 

 

LETTERA APERTA AL SINDACO DI RIESI
Fonte: Altariva Online - 06/04/2020
Riceviamo e pubblichiamo
Gentilissimo Signor Sindaco, la pandemia di cui tutto il mondo è vittima, sta mettendo in serie difficoltà molte famiglie, tutte le amministrazioni sono costrette a prendere provvedimenti seri e necessari, mettendo da parte colori politici e riserve personali.
Come il Santo Padre, ha detto “ci siamo resi conto di trovarci tutti sulla stessa barca, tutti fragili e confusi, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme”.
È per questo che la nostra oggi è per ringraziare tutti quei cittadini che si sono messi a disposizione dell’amministrazione attraverso la collaborazione, le donazioni e la consapevolezza che è necessario dover remare insieme per uscire da questa tempesta.
Alcuni giorni fa, su proposta del dott. Fulvio Drogo, si era paventata l’idea di sanificare il paese attraverso l’uso gratuito dei mezzi agricoli di privati concittadini.

Da un semplice post sui social è apparso inequivocabile come la solidarietà è parte del dna dei nostri concittadini. Siamo estremamente contenti dell’entusiasmo e della voglia di dare il loro contributo dimostrato da tutti i partecipanti.
Però quello che non ci spieghiamo è come mai il Comune di Riesi abbia voluto utilizzare una azienda privata con n°1 mezzo di capacità medio bassa piuttosto che utilizzarne “gratuitamente” n°20 circa con capacità piu alte. Fermo restando che il Comune avrebbe dovuto mettere a disposizione dei privati concittadini, prodotti a norma, certificati ed idonei all’uso di sanificazione, e quindi essere Lui stesso (Comune di Riesi) certificatore della qualità dei prodotti, avremmo reso un servizio quasi totalitario nella copertura di tutto il paese, avremmo reso orgogliosi i concittadini che si erano prestati e sicuramente avremmo potuto fare due o piu sanificazioni come del resto i nostri limitrofi paesi hanno fatto. (Delia, Canicattì, Ravanusa, Favara, o addirittura Salemi definita zona rossa).

Vogliamo sottolineare in maniera precisa che la nostra NON E’ POLEMICA, questo non è il momento di criticare ma di lavorare insieme facendo fronte comune dinanzi a questo terribile momento che tutti stiamo vivendo. Non è colore politico né faziose idee polemiche, ci chiediamo perché non cogliere la generosità dei nostri concittadini agricoltori e non, che hanno dimostrato che è  nelle emergenze che viene fuori la vera essenza del nostro carattere e quindi possiamo dire di essere orgogliosi di essere Riesini.
Nel ribadire la più ampia disponibilità della LEGA RIESI, alla collaborazione, vogliate gradire i nostri più cordiali saluti e auguri di buona vita a tutta l’amministrazione e alla collettività Riesina.
LEGA SICILIA SALVINI PREMIER

 
Commenta/condividi questo articolo su:  

Riesionlie

  

Gruppo Comunità riesina

  

Città di Riesi

 

 

 

   

 
 
 


© StudioGF Tutti i diritti sono riservati - Richiesta di rettifica - Contatti